carciofo

(Cynara scolymus)

Il carciofo (Cynara scolymus) è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae importata in occidente intorno al 1200.
Oggi ampiamente coltivata a scopo alimentare e terapeutico e a seconda della parte della pianta. Il ricettacolo del fiore del carciofo è infatti comunemente impiegato in cucina, mentre in fitoterapia sono da sempre utilizzate le foglie le cui proprietà benefiche sono note fin da tempi antichi.

Le foglie di carciofo hanno infatti azione colagoga, coleretica, diuretica ed epatoprotettiva. Si utilizzano per regolare il flusso biliare, ridurre la produzione endogena di colesterolo e trigliceridi e stimolare la diuresi in caso di ritenzione idrica.

L'attività del carciofo è data dalla presenza di numerose sostanze come la cinarina, un derivato dell'acido caffeico responsabile dell'attività coleretica. Le foglie di carciofo contengono inoltre flavonoidi,  vitamine e minerali. Tradizionalmente il carciofo è utilizzato nei trattamenti detox, volti a depurare e può essere di grande aiuto per il benessere generale dell'organismo.